Vancheri (Avis Valle d’Aosta): “#DaMeaTe sensibilizza i giovani”

2022-11-18T11:46:25+01:00 16 Novembre 2022|Attualità|
di Francesca Franceschi

“Nonostante una lieve flessione, la Valle d’Aosta si conferma una delle regioni italiane più virtuose, per numero di abitanti, nella raccolta di plasma”. A parlare è il presidente Avis regionale Valle d’Aosta, Angelo Vancheri che, per poter fare il punto circa l’andamento delle donazioni di sangue intero e plasma, precisa che nella sua regione l’attività di raccolta e gestione del sangue è governata dall’Ausl (Azienda sanitaria locale) Valle d’Aosta attraverso la Struttura Complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale. “Il responsabile della Struttura regionale di coordinamento per le attività trasfusionali è il dottore Pierluigi Berti – spiega Vancheri – con il quale i nuovi vertici della nostra Avis regionale, operativi da solo cinque mesi, hanno subito stretto una collaborazione”. Andiamo a capire e a conoscere più da vicino la situazione in Valle d’Aosta per quanto riguarda la plasmaferesi e le scorte ematiche.

Vancheri, ha visto la campagna #DaMeaTe lanciata da DonatoriH24 per l’autosufficienza nel plasma?

“Certamente. Abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare la campagna #DaMeaTe e stiamo provvedendo a farla conoscere alle Avis comunali del nostro territorio, promuovendo la bontà di questa iniziativa. Da esempio, come presidente dell’Avis Valle d’Aosta, ho realizzato personalmente il mio video sicuro che le giovani donatrici e i giovani donatori valdostani potranno seguirmi con il loro contributo”.

Angelo Vancheri

Donazioni sangue e plasma: possiamo tracciare un bilancio della vostra regione?

“La raccolta di sangue, aggiornata a tutto il mese di settembre 2022, conta 4055 (+0,45% rispetto al 2021) unità di globuli rossi e 1929 chilogrammi (-2,9%) di plasma. La nostra regione, nonostante questa lieve flessione relativa al plasma, è ormai da molti anni autosufficiente per quanto riguarda sia sangue che plasma e, con orgoglio e spirito solidaristico, sempre disponibile ad aiutare i territori italiani più in difficoltà. Periodicamente, tanto per fare un esempio, inviamo sacche di sangue alla Regione Sardegna”.

Nessun calo sostanziale rispetto al 2021 dunque?

“Nel 2022 abbiamo, nonostante la grave carenza di personale medico e infermieristico nelle nostre UdR (Unità di Raccolta, ndr), sostanzialmente mantenuto i numeri di raccolta del 2021 come ci eravamo proposti. Questa estate è stata anche nella nostra Regione un po’ difficoltosa, abbiamo assistito anche noi a richieste di sangue in forte crescita o a scorte spesso prossime alla soglia critica ma, fortunatamente, non ci sono state situazioni acute. Per dirla in modo semplice: in Val d’Aosta non sono mancati trattamenti ai pazienti né abbiamo corso particolari rischi di rimanere privi del sangue necessario”

E per quanto riguarda il plasma?

“I numeri sono buoni. La risposta dei donatori alle chiamate è sempre stata ed è valida sia per il sangue intero, sia per il plasma. Nella raccolta di quest’ultimo c’è stata una lieve flessione, ma rimaniamo sempre una delle regioni che raccolgono raccolgono più chilogrammi di plasma per numero di abitanti”

Cosa si può fare in tutto lo stivale e cosa fate come Avis regionale per sensibilizzare e aumentare il numero delle donazioni di plasma, indispensabili per i plasmaderivati?

“Abbiamo instaurato una collaborazione e promosso un’azione sinergica con Fidas al fine di promuovere il dono del plasma, certi che la popolazione dei donatori e di coloro che non hanno ancora mai donato recepisca l’importanza dei plasmaderivati per la cura di malattie rare e genetiche e, più in generale, per la salute nazionale”.

Per aderire alla campagna #DaMeaTe basta inviare un breve video autoprodotto, da iniziare con la frase “Quando dono penso che…”, completandola poi con ciò che si ritiene importante, utile, appropriato per l’iniziativa. È possibile inviare i video via mail all’indirizzo dameate.donatorih24@gmail.com, via Whatsapp al numero 393 401 2016 o come messaggio privato alla nostra pagina Facebook.

LEGGI: L’intervista al referente nazionale sangue della Croce Rossa

LEGGI: L’intervista alla presidente di Avis Trentino

LEGGI: L’intervista alla presidente di Avis Molise

LEGGI: L’intervista alla presidente di Avis Veneto

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Marche

LEGGI: L’intervista all’esperto del Comitato regionale sangue Sicilia

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Veneto

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Marche

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Calabria

LEGGI: L’intervista alla presidente di Avis Toscana

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Puglia

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Emilia-Romagna

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis Sicilia

LEGGI: L’intervista al presidente di Avis nazionale

GUARDA: Tutti i video dei donatori

GUARDA: Il video della campagna #DaMeaTe

LEGGI: #DaMeaTe, le associazioni: “Senza il plasma la prospettiva di vita è una non vita”

LEGGI: #DaMeaTe, al via la campagna di DonatoriH24. Perché donare il plasma è donare la vita

LEGGI: #DaMeaTe, con la plasmaferesi si può donare di più

LEGGI: #DaMeaTe, i donatori raccontano la loro mobilitazione