Plasma iperimmune: i donatori di sangue non vengono interpellati

2020-05-30T22:10:24+00:00 31 Maggio 2020|Primo Piano|
donazione sangue

Dopo aver tanto parlato della terapia con il plasma iperimmune anche con la polemica delle Iene di martedì scorso, tornare a parlare di tutti coloro che il sistema del sangue lo fanno quotidianamente è centrale. I donatori di sangue di tutta Italia, riuniti in associazioni riconosciute a livello nazionale, restano i principali protagonisti produttori in modo del tutto volontario di cure, grazie alle trasfusioni di sangue utili per tante terapie e plasma per la creazione dei plasmaderivati, che salvano malati di Covid-19 e non.

 

LEGGI l’articolo sul Fatto Quotidiano.it