Trentino, emergenza sangue: “Il contagio non avviene per via ematica”

2020-03-09T14:33:50+00:00 11 Marzo 2020|Primo Piano|

Il presidente regionale dell’Avis, Franco Valcanover rassicura i donatori sulle misure precauzionali presenti nei centri del Trentino Alto Adige: “I donatori possono stare tranquilli. Noi abbiamo adottato tutta una serie di precauzioni per evitare il rischio di contagio. Innanzitutto, la donazione in sé è molto sicura. Vengono usati tutti materiali monouso e con mille precauzioni. Non c’è alcuna possibilità di contagio anche perché il passaggio del virus non avviene per via ematica, ma per altre vie. Poi abbiamo pensato anche a ridurre al minimo i tempi di attesa al fine di eliminare il pericolo di contagio attraverso il contatto con altri donatori potenzialmente positivi al coronavirus. Quindi ai donatori viene dato appuntamento a un’ora precisa. Ci si presenta al centro per le donazioni e si entra subito senza possibilità di incrociare altri donatori in sala d’attesa. In questo modo evitiamo i contatti. Ci siamo attivati per rispettare tutte le norme di sicurezza».

LEGGI l’articolo sul giornale Trentino