Maria Pia Hospital, nuovo protocollo per ridurre le trasfusioni post-operazione

2020-01-21T11:16:02+00:00 22 Gennaio 2020|Attualità|

Il Maria Pia Hospital di Torino, struttura ospedaliera accreditata con il servizio sanitario nazionale e centro di riferimento per la medicina e la chirurgia bloodless (senza sangue), ha perfezionato un nuovo protocollo cardiochirurgico con il quale solo un paziente su tre necessita di trasfusione dopo un intervento.

Il protocollo è stato presentato nel corso dell’ultimo congresso annuale Sabm (Society for Advancement in Blood Management) di Baltimora. “Siamo passati da una percentuale pari al 64,5% di pazienti cardiochirurgici trasfusi nel 2016, per arrivare al 43,9% nel 2018 – ha detto il dottor Samuel Mancuso, cardiochirurgo specializzato in Chirurgia bloodless presso il Maria Pia Hospital –. Nel primo semestre del 2019 i dati mostrano un’ulteriore riduzione fino al 31,2% di pazienti trasfusi con un risparmio stimato per la struttura di circa 350-400 mila euro all’anno per quanto riguarda i costi trasfusionali e le spese associate alle complicanze da trasfusione”.

LEGGI l’articolo de Lastampa.it