“Io, donatore da quando sono diventato maggiorenne. E il mio impegno continua”

2019-09-13T11:23:23+00:00 13 Settembre 2019|
di Lorenzo Pisanò

È stato il primo marzo 2018, il primo giorno della mia maggiore età e della mia prima donazione. Mi presento, mi chiamo Lorenzo Pisanò e sono un orgoglioso donatore e volontario attivo del gruppo giovani di Avis Perugia.

La prima volta, come in tutte le cose, è indimenticabile: anche facendo un gesto così semplice e scontato come si pensa, è possibile percepire tantissime emozioni. Paura, gioia, felicità e nervosismo, tutte queste sono sensazioni che si creano in un arco indefinito di tempo, ma che svaniscono tutto d’un tratto, come una bolla, subito dopo la puntura.

Passiamo tanto, troppo tempo a pensare alle nostre fobie e paure che non ci rendiamo conto quanto una piccola azione può significare “vita” per gli altri. Un momento che ha dato inizio ad un’attività di volontariato che tuttora porto avanti e che mi ha portato a partecipare ad un forum internazione sulla donazione del sangue tenutosi a Baku, in Azerbaijan. Questo mi ha dato la possibilità di conoscere volontari e donatori da tutto il mondo e confrontarmi con loro nelle diverse modalità ed obbiettivi previste nella donazione.

Promuovere la cultura del dono e condividere le proprie esperienze sono azioni che ci aiutano a coinvolgere le ragazze e i ragazzi che ancora non hanno avuto la fortuna di entrare in questo fantastico mondo. Le parole “ragazze e ragazzi”, soprattutto nella donazione, a mio avviso sono inappropriate, qualsiasi persona che mette la passione, la voglia e la grinta in ciò che fa ha un animo giovane e volenteroso.

Se vi sentite di avere queste caratteristiche e siete in salute, non esitate, andate a donare! Un piccolissimo gesto da parte di ognuno di noi può salvare la vita di tantissime persone!