Il libro-inchiesta “Sangue infetto”
mercoledì 14 alla Camera

2018-11-12T20:31:53+00:00 11 Novembre 2018|Curiosità|

Fu uno scandalo che scosse profondamente le coscienze degli italiani. In tanti ancora oggi ricordano la vicenda del sangue infetto che sconvolse la prima parte degli anni ‘90. Oggi quella vicenda è diventata un libro inchiesta scritto Michele De Lucia dal titolo “Sangue infetto”, come quello che portò alla sbarra importanti esponenti politici.

“Ho iniziato a interessarmi a tutta la vicenda dieci anni fa – ha spiegato De Lucia – Mi contattò Andrea Spinetti del Comitato vittime sangue infetto che mi chiese aiuto perché non riuscivano a far uscire la storia. All’epoca ero tesoriere dei Radicali italiani e avevo diverse rubriche su Radio radicale”.

Uno scandalo che affonda le sue radici negli anni 80 e che è descritto nel libro “Sangue infetto”, partendo dal racconto dei fatti. Soprattutto rappresenta un dramma che si è trascinato per anni, tra inchieste della magistratura, processi, richieste di risarcimento presentate al ministero della Salute e speranze disattese, come racconta lo stesso De Lucia, che DonatoriH24.it aveva intervistato lo scorso agosto.

Per raggiungere il cuore del problema l’autore è partito dagli Stati Uniti, perché, all’epoca dei fatti raccontati nel libro, l’Italia non era ancora autosufficiente nella produzione di plasma. Nonostante tutto buona parte del materiale di quello scandalo era facilmente reperibile già nel 1995, grazie a uno studio patrocinato dal governo americano, ma nessuno lo aveva tirato fuori.

All’inizio dell’inchiesta giudiziaria – ha raccontato l’autore -, si è trattato di sbattere il “mostro” sulle prime pagine dei giornali, si sono fatti i titoli a nove colonne, ma quando poi i processi sono arrivati a sentenza e il presunto “mostro” è stato assolto nulla si diceva, o al massimo si pubblicava un trafiletto che nessuno leggeva”.

Mercoledì 14 novembre il libro verrà presentato alla Camera dei Deputati nella sala Nilde Jotti di palazzo Theodoli – Bianchelli in piazza del Parlamento 19 a Roma alle ore 17:30. All’incontro, oltre all’autore, parteciperanno Gilberto Corbellini, direttore del Dipartimento di Scienze umane e sociali patrimonio culturale – CNR, Andrea Spinetti, membro del comitato “Vittime sangue infetto”, e Michele Vietti, professore di Diritto commerciale presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma