Dona il sangue per salvare una vita e trova una casa
Quando la solidarietà non riguarda soltanto gli uomini

2019-11-05T18:40:34+00:00 5 Novembre 2019|Curiosità|
di Emiliano Magistri

Ha donato il sangue per salvare “un’amica” in difficoltà. Nessuno avrebbe mai immaginato che, quel suo gesto, lo avrebbe portato a trovare una nuova famiglia e una nuova casa.

È una storia commovente quella che arriva da Villasanta, piccolo centro in provincia di Monza-Brianza. Una storia di amore e solidarietà che però non ha come protagonista gli esseri umani. O, quantomeno, non direttamente. Già perché il donatore in questione si chiama Hero ed è un gatto. Ma spieghiamo meglio.

Tutto nasce da una gattina di nome Mitty che, affetta da Fiv (una forma di immunodeficienza tipica dei felini), viene ricoverata in una clinica del capoluogo brianzolo. I veterinari, per migliorare le sue condizioni, propongono una trasfusione di sangue, cosa non facile visto che Mitty ha un gruppo piuttosto raro come il B e tra gatti, a differenza degli uomini, non esistono i cosiddetti “donatori universali”.

La famiglia di Mitty contatta la sezione dell’Enpa (l’Ente nazionale protezione animali) di Monza che riesce a trovare due possibili donatori e, tra questi, viene scelto proprio Hero. La salute della gattina migliora per un po’, ma non abbastanza per permetterle di sopravvivere. Da qui la decisione di adottare un nuovo micio che viene inviduato proprio “nell’Eroe”, di nome e di fatto, di questa meravigliosa storia che, pur con un finale amaro, aveva permesso di covare una speranza per la gattina malata.

Ora Hero non vive più nel gattile, ma ha una nuova famiglia e una nuova casa dove trovare e ricambiare tutto l’amore possibile. Dopo il progetto avviato dall’associazione “ConFido in Brugherio”, di realizzare un registro dove poter riunire tutti i cani donatori di sangue, sempre dalla provincia di Monza-Brianza arriva un altro esempio di come la donazione sia un qualcosa che non riguarda solo gli esseri umani, ma qualsiasi vita in difficoltà.