“#Da me a te”, la campagna di DH24
L’importanza del plasma per i pazienti

2022-06-14T15:54:22+00:00 14 Giugno 2022|Attualità|
di Redazione

Sono tantissimi i pazienti che ogni giorno in Italia hanno bisogno di farmaci plasmaderivati per vivere una vita più serena e normale.

Affinché questo accada, è vitale per il nostro Paese che i cittadini siano informati e sappiano quanto il dono del plasma – e del sangue  – sia fondamentale per tutti i pazienti che soffrono di malattie rare.

Donatorih24 ha deciso dunque di lanciare una vera e propria campagna intitolata “Da me a te”, uno spazio in cui daremo voce ai pazienti, ascolteremo le loro esigenze dalla voce della associazioni che li rappresentano, conosceremo le loro esperienze, testimonieremo la bellezza e l’importanza di donare per fare bene al prossimo.

Ecco il video di presentazione della campagna:

Il plasma è la componente liquida del sangue, quella ricca di proteine, e serve a curare moltissime patologie che altrimenti non avrebbero alternative terapeutiche.

Da

Il logo della campagna “Da me a te”

Ogni sostanza contenuta nel plasma, ha funzioni decisive per la cura di varie patologie. Quali?

  • L’albumina si usa soprattutto per le malattie gravi del fegato.
  • I fattori della coagulazione rendono possibile la vita degli emofilici.
  • Le immunoglobuline – oggi prodotto driver sul mercato globale – curano immunodeficienze, infiammazioni gravi e patologie autoimmuni.
  • L’antitrombina è fondamentale per la bilancia emostatica.

Sensibilizzare il pubblico sull’importanza del dono, oggi è sempre più importante, ed è necessario trovare il modo giusto per emozionare e informare al tempo stesso.

La pandemia è un ulteriore nemico della raccolta: negli ultimi due anni ha ridotto i volumi di raccolta, e la ripresa procede ancora a rilento.

I primi mesi del 2022 hanno fatto registrare un calo rilevante della raccolta di emocomponenti, ed è necessario risollevarsi subito per evitare che i pazienti – com’è già è accaduto in casi sporadici – debbano ridurre il proprio consumo di farmaci o rinunciare alle terapie.

Racconteremo i miracoli che può fare la cultura del dono etico, ovvero volontario, gratuito, anonimo, associato e organizzato, un valore basilare per il nostro sistema trasfusionale.

Racconteremo il fil rouge tra donatore e paziente che esiste grazie al dono.

Da me a te. Il senso di una comunità, è tutto in questo scambio.