Bimbi con malattie oncoematologiche
A Pietra de’ Giorgi la Casa dei Melograni

2019-05-13T15:45:01+00:00 13 Maggio 2019|Primo Piano|
di Emiliano Magistri

Una struttura di accoglienza per le famiglie con bambini affetti da malattie oncoematologiche. È la “Casa dei Melograni” ed è stata realizzata a Pietra de’ Giorgi, in provincia di Pavia, negli spazi dell’ex asilo parrocchiale di Castagnara. Nata dalla proposta del Comune, la casa sarà gestita da Agal (l’Associazione genitori e amici del bambino leucemico).

Da sinistra: Riccardo Fiamberti, presidente della Fondazione per lo sviluppo dell’Oltrepo Pavese; Rita Bacchella, di Fondazione Cariplo; Silvana Tizzano, prefetto di Pavia; Gianmaria Testori, sindaco del comune di Pietra de’ Giorgi; Clara Baggi, presidente di Agal

È composta da sei mini alloggi autonomi con 24 posti letto e aree collettive come il locale lavanderia, la stireria e l’area giochi: obiettivo della struttura è poter ospitare quei nuclei familiari con i bambini in cura negli ospedali di Pavia, in particolare nel reparto di Oncoematologia pediatrica del policlinico San Matteo. Intorno all’edificio, un’ampia area verde con un campo sportivo e un parco giochi consentirà un comodo accesso anche alle persone con ridotta mobilità.

“Siamo felici di aprire le porte della Casa dei Melograni per accogliere piccoli pazienti che, con i loro genitori, arrivano da altre regioni o Paesi per curarsi a Pavia – spiega Clara Baggi, presidente di Agal -. L’ospitalità nel processo di cura per noi è fondamentale: spesso infatti, per motivi economici, molte famiglie con bambini malati non possono affrontare lunghi periodi lontano da casa. Questa nuova casa è pensata proprio per loro e prende il nome dagli alberi che abbiamo piantato all’esterno: la melagrana, infatti, è un frutto che, con i suoi semi, rappresenta l’unione di tutti nella lotta contro il cancro infantile“.

Agal, nata a Pavia nel 1982, collabora dal 2007 con la clinica di Oncoematologia pediatrica del policlinico San Matteo, supportando in reparto i piccoli malati e i loro genitori e offrendo loro alloggi gratuiti per il periodo di cura. Realizzare “Casa dei Melograni” è un’idea che sta mobilitando l’intera comunità, non solo di Pietra de’ Giorgi e dei comuni limitrofi. Grazie al supporto del Comune e di Auser Comprensoriale, e soprattutto grazie ad un gruppo di cittadini volenterosi, è nata inoltre un’associazione locale che gestisce i trasporti verso i centri di cura e potrà venire incontro alle esigenze delle famiglie e dei bambini che saranno ospitati.