Lucca, cresce il numero dei donatori
Fratres Montecarlo fissa i nuovi obiettivi

2019-02-05T18:53:29+00:00 4 Febbraio 2019|Donazioni|
Fratres donazione sangue di Emiliano Magistri

Obiettivo 400. Si possono riassumere così le aspettative per il 2019 dell’associazione Fratres di Montecarlo, in provincia di Lucca. Dopo un 2018 chiuso con oltre 300 donazioni di sangue, confermando la già ottima tendenza dell’anno precedente, il presidente Marco Pallini punta ad aumentare ulteriormente il numero dei donatori.

“Grazie a una campagna di comunicazione e informazione mirata siamo riusciti a far crescere l’intero movimento locale – spiega a DonatoriH24 -, partecipando a feste ed eventi organizzati sul territorio e spiegando come si svolge la nostra attività con banchetti e stand informativi”. Una strategia che ha pagato e che ha riscosso una partecipazione significativa soprattutto dalle fasce d’età più giovani: “Di fronte all’emergenza, tra chi era già donatore, abbiamo avuto riscontri maggiori nella fascia d’età tra i 35 e i 55 anni, mentre per i nuovi, le adesioni più consistenti sono arrivate da coloro che sono tra i 25 e i 40 anni“.

Un’emergenza che, come nel resto del Paese, si è avvertita anche qui: “La carenza maggiore riguarda il gruppo 0, sia positivo che negativo – prosegue Pallini -, ma in gran parte dell’Italia è così. Fino a dicembre, gli unici gruppi per così dire stabili erano gli AB. Fortunatamente, grazie alla campagna che abbiamo condotto sui social network, siamo riusciti a coinvolgere un numero di persone tali da non far accusare troppo la situazione di difficoltà in cui tante strutture sanitarie locali si trovavano”. E la sfida di Fratres non finisce qui.

“Per questo 2019 abbiamo avviato un’iniziativa per i nostri soci: chi porta due nuovi donatori, riceverà in cambio una bottiglia di vino gentilmente offerta dal consorzio di fattorie e aziende vinicole del comune di Montecarlo. In più – conclude il presidente Pallini – abbiamo introdotto il servizio di trasporto gratuito, per tutti i nostri soci, con il pullmino da nove posti messo a disposizione dalla Misericordia di Montecarlo, che sarà programmato per uno o due giorni al mese durante i weekend, ideale per chi preferisce trascorrere in compagnia il momento della donazione. Cosa però ancora più importante è stata la realizzazione sul nostro sito internet di una pagina interamente dedicata alle statistiche sulle donazioni che saranno aggiornate settimanalmente grazie all’integrazione con il sistema informativo del Centro Regionale Sangue della Regione Toscana“.