Talassemica dà alla luce due gemelli a Cosenza

2018-05-16T12:52:18+00:00 16 Maggio 2018|Curiosità|

Una donna di 35 anni, affetta da Talassemia, ha dato alla luce due gemelli a Cosenza. Il parto è avvenuto all’interno dell’ospedale “Annunziata”: è la stessa Azienda ospedaliera del nosocomio a darne notizia.

«La paziente – leggiamo nella nota inviata alla stampa – di gruppo sanguigno raro e mai trasfusa in precedenza, ha presentato una gravidanza gemellare ‘monocoriale biamniotica’ (i feti condividevano una sola placenta e avevano due sacchi amniotici distinti), che già nella popolazione normale ha un’incidenza di una ogni 400 gravidanze, con un forte rischio di sviluppo di complicanze».

La donna è stata sottoposta alla trasfusione di circa 100 unità di globuli rossi, delle quali le ultime sottoposte ad una sorta di “lavaggio” con uno strumento all’avanguardia di cui la struttura fortunatamente risulta essere dotata.

Tale terapia si è resa necessaria poiché la partoriente soffriva di una grave anemia, con valori di emoglobina che mettevano fortemente a rischio la prosecuzione della gravidanza oltre che la sua stessa vita.

Il costante monitoraggio dello stato di salute della donna, da parte di Servizio trasfusionale e del reparto di Ostestricia, ha tuttavia consentito di mantenere i valori ematici della paziente a livelli accettabili.

Le maggiori difficoltà sono giunte quando la 35enne, alla 24esima settimana di gravidanza, ha sviluppato la “trasfusione feto-fetale”: una complicanza molto grave che porta al rischio di interruzione della gravidanza. Tutto risolto, come abbiamo visto: la giovane infatti ha partorito due gemelli di 1,4 e 1,2 chilogrammi; entrambi ritenuti in condizioni stabili dai medici neonatologi dell’ospedale cosentino.

 

Leggi l’articolo