Padova, un premio ai dipendenti che donano il midollo
La promessa di Minozzi: “Un incentivo in busta paga”

2019-10-17T22:58:05+00:00 18 Ottobre 2019|Curiosità|

Un premio in busta paga per chi, tra i suoi dipendenti, si iscrive nel registro dei donatori di midollo. È l’impegno preso da un imprenditore veneto, Andrea Minozzi, classe ’76, sul palco della recente giornata “Match it now 2019” promossa dalla sezione Admo di Padova.

Minozzi, imprenditore nel campo dell’energia e della domotica e podista instancabile, durante la kermesse ha promesso: “Tra i miei dipendenti, qualcuno è ancora in età per iscriversi al registro dei donatori di midollo osseo (il limite per l’iscrizione è di 35 anni, ma si può donare il midollo fino ai 55, ndr), a loro ho promesso un incentivo in busta paga se decidono di compiere questo passo”.

Già sponsor dell’evento, l’imprenditore ha rilanciato: “Match it now è un’iniziativa stupenda, continuerò a sostenere Admo anche senza poter essere un donatore, per questioni legate all’età”.