Informazione e sostegno all’attività della donazione
Firmato il protocollo d’intesa tra Avis Lombardia e Anci

2019-05-06T12:05:55+00:00 6 Maggio 2019|Attualità|
di Emiliano Magistri

Avvicinare sempre più persone al mondo della donazione e garantire loro informazioni preziose su come fare per intraprendere questa scelta di vita. Con questo obiettivo Avis e Anci (l’Associazione nazionale dei comuni italiani) Lombardia hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che permetterà, agli uffici anagrafici del territorio, di raccogliere la disponibilità di coloro che vorranno ottenere indicazioni precise su come poter diventare donatori.

Il presidente di Avis Lombardia, Oscar Bianchi

“Si tratta di un’idea su cui stavamo lavorando da qualche anno e che è già attiva nella provincia di Bergamo, visto che la lanciai quando ero presidente della sezione provinciale locale – spiega a DonatoriH24 il presidente di Avis Lombardia, Oscar Bianchi -. Pensiamo che, con questo strumento, sia più facile coinvolgere le persone e fornire loro quelle notizie che spesso mancano”. Bianchi fa riferimento al funzionamento pratico della donazione del sangue: “Molto spesso i cittadini non si avvicinano al nostro mondo perché c’è carenza di informazioni, per questo, grazie all’aiuto di Anci, possiamo garantire un’assistenza migliore e una comunicazione più diretta e completa per chi ne avesse bisogno”.

Avis e Anci, con questo accordo, si impegnano a proporre nelle rispettive reti l’approvazione dello stesso protocollo d’intesa, così da permettere a ogni Comune di inviare una lista di nominativi e riferimenti telefonici di cittadini intenzionati a ricevere informazioni sulla donazione: “È un’opportunità non solo per la nostra associazione, ma per le stesse amministrazioni locali – spiega il presidente – che possono contribuire attivamente a incrementare il numero delle persone che ci aiutano nella raccolta di sangue su tutto il territorio”. E un ulteriore motivo di soddisfazione arriva dalle oltre 1.500 presenze che hanno caratterizzato l’Avis Red Color Run, la corsa non competitiva organizzata nell’autodromo di Monza lo scorso sabato 4 maggio, da Avis Lombardia insieme a Avis Provinciale Monza e Brianza e Avis Comunale Monza, con il patrocinio di Regione Lombardia: “Una giornata di festa in cui sono stati ribaditi i valori della nostra associazione – conclude Bianchi -, una grande famiglia dove tutti sono a disposizione degli altri“.

Sulla firma del protocollo d’intesa è intervenuto anche il presidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio: “Tra i ruoli che hanno i Comuni, c’è quello di promuovere la crescita e lo sviluppo della cittadinanza attiva e partecipata. Questo documento non fa altro che rafforzare la solidarietà e sostenere nelle amministrazioni lombarde l’importanza della cultura della donazione, in particolare nei giovani, come gesto di partecipazione alla vita sociale”.

Una volta che i singoli Comuni avranno raccolto i dati di coloro che vorranno intraprendere questa scelta, i dati stessi saranno inviati alle Avis comunali che contatteranno i nominativi interessati per fornire loro informazioni precise sull’associazione e su come fare per iniziare a donare il sangue.