La formazione dei dirigenti del futuro
Con Avis e Campus, la scuola nazionale

2022-04-20T12:46:47+00:00 20 Aprile 2022|SCUOLA|
di Giancarlo Liviano D'Arcangelo

Formazione, formazione e ancora formazione.

Con il 2022 Avis nazionale e Fondazione Campus continuano un percorso iniziato ormai molti anni fa, ben otto, e organizzano una nuova edizione della Scuola nazionale di formazione Avis.

Il principio che guida la nascita e la crescita di questa scuola, è la necessità di formare al meglio i giovani avisini che, nel loro futuro, vorranno realizzarsi nel volontariato o come dirigenti nell’area del terzo settore, e renderli pronti ad affrontare un mondo globale che come diceva Gramsci è sempre di più “un mondo grande e terribile”.

Mai, nella storia umana, la società umana è cambiata così rapidamente come negli ultimi venti o trent’anni, e allora i futuri dirigenti, coloro che dovranno prendere le decisioni e fare il possibile per salvaguardare il sistema del no-profit avranno bisogno di strumenti conoscitivi importanti.

I moduli dell’edizione 2022 della Scuola

Molto interessante l’offerta formativa, che è organizzata in tre moduli diversi, da portare avanti tra ottobre e dicembre 2022. Gli studenti si cimenteranno sulla relazione tra etica e mercato, tema stringente della contemporaneità, e sul ruolo della politica come intermediario. In secondo luogo, il focus volgerà sulle necessarie conoscenze relative all’organizzazione del settore no-profit, e sul bisogno di far collimare iniziativa individuale e azione su comune. Infine i volontari impareranno a relazionarsi con gli altri attori di sistema secondo le regole e le necessità delle pubbliche relazioni.

formazione

L’edizione 2019

Ecco i moduli in dettaglio:

  • Etica, politica, mercato

21 e 22 ottobre 2022
Il modulo si propone di analizzare il rapporto tra etica, politica e mercato, affrontando interrogativi quali: esistono limiti morali al mercato? Come si può dare attuazione a tali vincoli? È possibile, ed è necessaria, una etica pubblica per il mondo non-profit? Quali sono i rapporti con la politica? Come si connettono queste domande all’attività di AVIS e alla donazione del sangue in generale?

  • Organizzazione e gestione del non profit

18 e 19 novembre 2022
Il modulo punta ad approfondire le modalità di una corretta organizzazione e gestione di enti e organizzazioni non-profit. Saranno discusse questioni quali: come realizzare modelli organizzativi efficienti? Come bilanciare esigenze organizzative, strumenti di management, spinta volontaristica e aspirazioni individuali? Quale atteggiamento manageriale, tra i molti possibili, dovrebbe caratterizzare le realtà non-profit in generale e AVIS in particolare?

  • Relazioni pubbliche e comunicazione nel non profit

16 e 17 dicembre 2022
Il modulo intende offrire un quadro generale circa i meccanismi comunicativi e il quadro istituzionale in relazione ai quali si inseriscono le attività economiche e di volontariato, con particolare riferimento a quelle di AVIS. Esempi di temi oggetto del modulo sono: quali sono le funzioni delle relazioni pubbliche? Come si realizzano le azioni di lobbying nelle democrazie rappresentative? Come si comunicano le attività svolte dalle associazioni? Quale ruolo politico, economico e sociale è immaginabile per le associazioni dei donatori del sangue?

La Scuola nazionale di formazione Avis sarà aperta a tutti gli associati in possesso di diploma di scuola secondaria superiore non ancora arrivati al 45esimo anno di età al momento della presentazione della candidatura.

Lelezioni saranno ospitate nella Biblioteca dell’Associazione Politeia – Centro per la ricerca e la formazione in Politica ed etica, all’interno dell’Università Statale di Milano, e anche in questa edizione il patrocinio è di Kedrion Biopharma.

A questo link è possibile consultare tutte le informazioni sull’edizione 2022, compresi i dettagli sull’iscrizione, che riportiamo per comodità:

“Le candidature devono essere presentate fra il 20 aprile e il 3 luglio 2022, esclusivamente via posta elettronica all’indirizzo selezioneavis@fondazionecampus.it e dovranno essere inviate dalla sede di appartenenza accompagnate, pena l’esclusione, da una breve nota con le referenze associative del candidato da parte del presidente. Ai candidati è richiesto l’invio di un curriculum vitae aggiornato e di un testo di presentazione che contenga le motivazioni a sostegno della richiesta di partecipazione; tale testo non potrà essere più lungo di 1.500 caratteri (spazi inclusi)”.