Uscito il libro “Lucia e la Gente rossa”, il nuovo progetto di Avis San Gavino Monreale

2021-12-13T16:50:16+00:00 13 Dicembre 2021|Attualità|
di Redazione

Avis San Gavino ha presentato nella serata di venerdì 10 dicembre “Lucia e la Gente rossa”, libro scritto e illustrato dall’associazione culturale Chine Vaganti e realizzato col patrocinio di Avis Nazionale e Thalassa Azione Onlus.

“È un progetto a cui teniamo particolarmente e di cui siamo molto orgogliosi, perché è il frutto del lavoro di due anni e rappresenta i valori che abbiamo più a cuore, tra cui l’importanza del fare rete con altre realtà associative, elemento imprescindibile quando si parla di volontariato e si opera in una comunità”, ha commentato il presidente Diego Cotza.

Ospite della presentazione il presidente di Avis Nazionale Gianpietro Briola, intervenuto in videoconferenza: “Questo libro nasce per i bambini ma diventa uno strumento di divulgazione per gli adulti e di condivisione all’interno delle famiglie e in tutti i contesti formativi. È una storia che può apparire singolare ma in realtà è la storia di ogni volontario che con la propria sensibilità e le proprie parole, o silenziosamente con i propri gesti, svolge delle azioni straordinarie far del bene agli altri”.

La copertina di Lucia e la Gente Rossa

Il volume sarà lo strumento principale del progetto “Impariamo a donare”, che coinvolgerà l’Istituto comprensivo Eleonora d’Arborea San Gavino – Sardara con l’obiettivo di accendere nei lettori la curiosità e l’entusiasmo verso la cultura del dono.

“Abbiamo già portato avanti diverse attività di sensibilizzazione all’interno delle scuole, ma finora ci siamo sempre rivolti agli Istituti superiori. Con questo libro parliamo a bambini e bambine della scuola primaria. Per Thalassa Azione era importante raccontare la talassemia con gli occhi di una bambina vivace e curiosa come la protagonista Lucia”, ha sottolineato Eloisa Abis, responsabile del progetto per Avis San Gavino Mondreale e referente di Thalassa Azione Onlus.

Per l’associazione culturale Chine Vaganti, che ha curato i testi e le illustrazioni, sono intervenuti gli autori Giacomo Putzu, Daniele Mocci, Marcello Lasio e Andrea Pau, che ha commentato: “In questa storia e nelle realtà che abbiamo raccontato c’è l’entusiasmo che i volontari mettono in quello che fanno”. Presente anche l’autore della copertina, il fumettista Bruno Olivieri.

Molti spunti e riflessioni sono arrivati anche dalle persone che hanno partecipato all’incontro, tra cui esponenti delle istituzioni e del mondo associativo sangavinese, della scuola e figure professionali coinvolte a più livelli nel mondo della donazione.