Il dono del sangue contro le malattie rare. Il 14 ottobre webinar di Avis e Telethon

2021-10-12T14:50:11+00:00 12 Ottobre 2021|Ricerca|
di Redazione

Avis e Telethon, una collaborazione che dura ormai da 20 lunghi  anni. L’obiettivo?  Lottare insieme per sostenere la ricerca e combattere le malattie genetiche rare.

E poiché un matrimonio così felice e di così lunga data deve essere celebrato al meglio, le due associazioni hanno organizzato una festa d’eccezione: un webinar in programma giovedì 14 ottobredalle ore 17:30 alle 19:00 dal titotlo “AVIS e Telethon: una partnership di valore”.

L’evento  potrà essere seguito attraverso il canale YouTube e la pagina Facebook di Avis, e “rappresenterà un importante momento di dibattito e di confronto per conoscere in che modo il ruolo dei donatori di sangue e plasma sia stato e sia tuttora strategico per favorire gli studi e le ricerche della Fondazione Telethon”.

Avis

Un’iniziativa che vanterà come modertrice la giornalista scientifica Monica Di Loreto, e potrà contare sulla partecipazione del presidente di AVIS Nazionale Gianpietro Briola, e della direttrice generale della Fondazione, Francesca Pasinelli che racconteranno ai partecipanti le tappe più significative della sinergia tra due delle realtà di volontariato più importanti d’Italia e faranno il punto sugli obiettivi di lungo periodo. 

Ma non è tutto: il webinar avrà poi una seconda parte in cui sarà possibile ascoltare la Responsabile Ricerca della Fondazione Telethon, Manuela Battaglia, “che spiegherà in maniera approfondita l’impegno nella ricerca sulle malattie genetiche del sangue”.

Chiusura dedicata alla ricercatrice Lucia De Franceschi, che porterà la sua conoscenza di lunga data su un tema che riguarda da vicono il mondo del sangue, ovvero la ricerca e la cura delle patologie ematologiche. 

Il webinar di Avis e Telethon rientra dunque nel novero di quelle iniziative di sensibilizzazione che possono aiutare davvero a creare cultura sul dono del sangue e sulla sua incredibile importanza nell’ambito della ricerca scientifica.

Un ultieriore spinta a donare e a reclutare nuovi donatori in tutto il Paese.