Raccolta sangue in Italia a maggio 2021
Senza i dati di Lazio e Campania è -11,6%

2021-06-24T14:50:08+00:00 24 Giugno 2021|Attualità|
di Giancarlo Liviano D'Arcangelo

Se aprile era stato un mese particolarmente virtuoso sul piano della raccolta dei globuli rossi, maggio non è andato così bene secondo i dati diffusi puntualmente dal Centro nazionale sangue. Va premesso che il dato generale che mette a confronto maggio 2021 con lo stesso mese del 2020 è monco, non completo, perché purtroppo mancano del tutto i dati di raccolta di due regioni piuttosto significative come Lazio e Campania.

In termini numerici il calo percentuale è dell’11,6% sul piano delle unità prodotte e del 7,8% su quello delle unità trasfuse, con una forbice che si mantiene tuttavia sempre più che sostenibile. Da 210.210 unità prodotte e 193.469 trasfuse dello scorso anno si è passati a 185.754 prodotte e 178.353 trasfuse, ma se pensiamo che Lazio e Campania insieme, nel 2020, valevano circa 29mila unità sia prodotte che trasfuse è facile capire come le grandezze potrebbero riallinearsi.

 

Fig.1 GR prodotti e trasfusi a maggio 2021 vs maggio 2020

Analizzando invece i dati complessivi sui primi 5 mesi, ovvero gennaio/maggio 2021 vs gennaio/maggio 2020, il delta delle unità prodotte, con il dato parziale del Lazio e completamente assente della Campania, è comunque di una leggerissima crescita dello 0,2%, il che è sicuramente un fatto positivo.

Calano invece le trasfusioni dell’1,2%, al netto degli identici parametri, per una forbice dunque ampia e facilmente gestibile.

Fig. 2 GR prodotti e trasfusi a gennaio/maggio 2021 vs gennaio/maggio 2020

 

Interessanti inoltre è osservare i dati che riguardano il rapporto tra programmazione e raccolta effettiva, giacché la programmazione è ovviamente tarata sul raggiungimento dell’autosufficienza per l’ennesimo anno consecutivo. In quest’ottica, le cose vanno bene perché il sistema sangue ha già prodotto il 104% delle unità preventivate a questo punto dell’anno. Un vantaggio che speriamo possa addirittura crescere.

Fig. 3 GR prodotti, programmati vs rilevati a gennaio/maggio 2021

Identica situazione per ciò che riguarda la programmazione delle trasfusioni. Anche in questo caso, le trasfusioni effettive superano quelle preventivate, per fortuna in un contesto in cui il sangue non manca. Anche in questo caso, 104% rispetto alla quota annua prevista in questo momento dell’anno, forse per una ripresa più rapida del previsto delle normali operazione ospedaliere in cui le trasfusioni sono necessarie.

Fig. 4 GR trasfusi, programmati e rilevati, a gennaio/maggio 2021

Ora ci troviamo di fronte alle solite difficoltà legate ai mesi estivi, in cui la raccolta dei globuli rossi cala fortemente a causa del caldo e delle partenze estive. Prima donare poi partire è, per Donatorih24 e per Buonsangue lo slogan centrale in questo periodo, e speriamo si diffonda anche come consapevolezza collettiva.