Raccolta plasma a marzo 2021, i dati
La crescita è vicinissima al +15%

2021-05-03T15:57:39+00:00 30 Aprile 2021|Donazioni|
plasma-terapia di Giancarlo Liviano D'Arcangelo

In leggero ritardo rispetto al solito, arrivano i dati della raccolta plasma in Italia a marzo 2021, pubblicati dal Centro nazionale sangue.

I primi due mesi del nuovo anno – dopo una stagione inevitabilmente condizionata dalla pandemia e dalle conseguenti problematiche legate alla necessità per i donatori di superare i timori (ingiustificati) di contagio e riorganizzare i centri trasfusionali – avevano già dimostrato un trend preciso, con una raccolta zoppicante a gennaio e un miglioramento a febbraio, ma ora, a marzo, la crescita è stata davvero rilevante: addirittura un +14,9 rispetto al terzo mese del 2020.

In tabella 1, è possibile vedere il dato complessivo della raccolta, che passa dai 71 mila 618 chilogrammi del 2020 agli 82 mila 277 chili del 2021. Indagando sulle singole regioni, davvero positivo il miglioramento della Lombardia che di solito è la regione guida per il nostro paese, con un ottimo 25,6% in più, ma rilevanti anche le performance di Friuli Venezia Giulia (+26,8%), Emilia Romagna (+30,9%), Sardegna (+52,9%) e Puglia (+59,8%).

Fig.1 La raccolta plasma in Italia a marzo 2021

In tabella 2, invece, possiamo monitorare il dato complessivo dei primi tre mesi de 2021 a confronto con l’anno precedente. Grazie alla raccolta di marzo, anche il dato cumulativo passa così a premiare il 2021, con una crescita non clamorosa ma comunque importante del 2,3%. Si passa infatti dai 211 mila 898 chilogrammi dello scorso anno ai 216 mila 747 dell’anno in corso, con crescite rilevanti per Emilia Romagna (+11,9), Sardegna (+14,6) e Toscana (+10,4%).

Situazioni che necessitano di recupero sono invece in Campania (-20,5%), Calabria (-17,6%) e Molise (-39,2%).

Fig. 2 La raccolta plasma in Italia da gennaio a marzo 2021

Infine, in tabella 3 arriva un dato nuovo, ovvero quello relativo alla raccolta già effettuata in misura agli obiettivi preposti dal Piano nazionale plasma. L’obiettivo 2021, come si vede, corrisponde a 863 mila 668  chilogrammi di plasma, a fronte di una raccolta già effettuata dei 216 mila 747 chilogrammi.

Fig.3 La raccolta plasma in Italia in base agli obiettivi

La raccolta del primo trimestre dunque è esattamente al 25% del totale annuo, quindi perfettamente in linea con le aspettative.

Di certo, alla crescita di marzo, sta contribuendo il lavoro delle associazioni sul campo, sempre imperterrito e molto efficace, ma probabilmente anche la maggiore forza d’urto della sensibilizzazione ha dato il suo importante contributo. Ora, sarà importantissimo preparare il terreno per il prossimo World blood Donor Day 2021, in programma come ogni anno il 14 giugno, e contrastare l’endemico caldo di donazioni del periodo estivo.