Per un trapianto mobilitati otto ospedali in tre regioni

2021-04-21T23:07:42+00:00 22 Aprile 2021|storie|
carenza sangue

Una donna siciliana affetta da una rara malattia ematologica aveva una sola speranza di sopravvivere dopo la diagnosi di tumore al fegato e cirrosi epatica: il trapianto. Per salvarle la vita e compiere l’intervento sono stati attivati otto ospedali situati in tre regioni, che le hanno permesso di ricevere la quantità di sangue – del tipo giusto – necessaria. Trasfusione che era indispensabile data l’intensa storia trasfusionale vissuta dalla paziente.

LEGGI l’articolo su Italpress.com