Una proteina nel sangue permetterebbe di prevenire gli ictus

2020-11-14T20:06:25+00:00 15 Novembre 2020|Mondo|

I ricercatori della Mayo Clinic in Florida hanno scoperto che un biomarcatore nel sangue può determinare l’entità della lesione cerebrale da diversi tipi di ictus e predire la prognosi in questi pazienti. I risultati della ricerca sono riportati nella rivista Science Translational Medicine.

Il biomarcatore del sangue è una proteina nota come neurofilamento leggero (NFL). La proteina è presente in misura abbondante nei neuroni presenti nel cervello. Quando i neuroni vengono feriti a seguito di un ictus o di altre malattie neurologiche, la NFL viene rilasciata nel liquido cerebrospinale che bagna il cervello e quindi nel sangue. La quantità di NFL rilasciata è indicativa di lesioni neuronali nel cervello, secondo il team di ricerca. L’ictus è una delle principali cause di morte, ma i sintomi variano notevolmente da quelli temporanei e non invalidanti a quelli gravi a lungo termine.

Stimare la gravità di un ictus e migliorarne la guarigione è importante per i pazienti e i loro cari”, afferma Tania Gendron, prima autrice dell’articolo.

LEGGI l’articolo su Sciencedaily.com