Diagnosi precoce della gravità del Covid, lo studio svedese

2020-09-06T11:24:25+00:00 6 Settembre 2020|Mondo|
Covid-19 iperimmune

Una ricerca svedese ha mostrato che la maggiore o minore quantità di presenza di Covid nel sangue del paziente indica una maggiore o minore gravità dell’infezione. La ricerca, se applicata, indicherebbe con una diagnosi precoce che tipo di approccio avere nella cura del paziente durante il ricovero ospedaliero.

Lo studio ha preso in esame 167 pazienti affetti da Covid su cui è stato effettuato un prelievo del sangue entro tre giorni dal ricovero.

LEGGI l’articolo su Tio.ch