Libano, i militari italiani della missione Unifil hanno donato sangue

2020-09-03T02:48:22+00:00 3 Settembre 2020|Mondo|

In Libano il contingente italiano della missione Unifil ha donato sangue per rispondere all’aumentata necessità causata dall’esplosione del porto di Beirut del 4 agosto. Andrea Di Stasio, comandante del contingente, tra le altre cose ha detto che la donazione effettuata rappresenta: “una delle tante espressioni di vicinanza dei “caschi blu” italiani nei confronti del popolo libanese, ma soprattutto un gesto di vera amicizia che abbiamo sentito in questo particolare momento di bisogno che sta attraversando il paese”.

LEGGI l’articolo su Sardegnareporter.it