In Brasile dopo il calo di donatori di sangue, si mobilitano le organizzazioni

2020-06-17T00:38:06+00:00 17 Giugno 2020|Mondo|

I dati dell’Organizzazione mondiale della sanità indicano che solo l’1,6% della popolazione brasiliana dona sangue. Con la diffusione di Covid-19, i centri trasfusionali nel paese hanno identificato un calo del numero di donatori. Questo giugno, per combattere la carenza, il gruppo sanitario brasiliano della Chiesa universale del Regno di Dio mobiliterà 11.660 volontari per donare sangue, a beneficio di 46.640 pazienti, infatti ogni sacca di sangue aiuta a salvare quattro vite.

LEGGI l’articolo su Noticias.r7.com