Liguria, calo donatori: “Non sospendere le donazioni del sangue”

2020-03-13T10:24:35+00:00 15 Marzo 2020|Primo Piano|

Durante l’emergenza carenza sangue dovuta alle paure legate al coronavirus, lancia l’appello ai donatori Vanessa Agostini, la direttrice della struttura regionale di coordinamento per le attività trasfusionali e del centro trasfusionale del Policlinico San Martino di Imperia: “Sebbene ci troviamo in un periodo di emergenza legato alla diffusione del nuovo coronavirus, invito tutti i donatori, a non sospendere le donazioni del sangue e degli emocomponenti, presso le strutture ospedaliere pubbliche e presso le unità di raccolta associative, perché la loro grande generosità è fondamentale per garantire l’autosufficienza regionale e per concorrere al mantenimento di quella nazionale”.

Aggiunge: “Ad oggi non ci sono evidenze scientifiche che documentino la trasmissione del nuovo coronavirus attraverso la trasfusione” e racconta la situazione sul territorio per quel che riguarda i malati: “Nella sola area metropolitana ci sono 200 pazienti affetti da anemie ereditarie (talassemica, anemia falciforme) che ogni giorno hanno bisogno della trasfusione di sangue per vivere, senza dimenticare tutti coloro che necessitano di sangue per interventi chirurgici e malattie ematologiche”.

LEGGI l’articolo su Liguriaoggi.it