Sesto Fiorentino, Fratres e Avis unite nel concorso Donarte

2020-01-27T21:03:26+00:00 27 Gennaio 2020|Curiosità|
Di Laura Ghiandoni

Avvicinare le persone in modo alternativo. È questo il messaggio di Stefano Bonsi, presidente Fratres di Sesto Fiorentino per introdurre il concorso a premi Donarte, rivolto a tutti i ragazzi che hanno compiuto la maggiore età. Gli studenti dei licei e delle scuole superiori entro il 19 aprile si potranno cimentare nella realizzazione di un bozzetto per la creazione di una scultura dedicata ai donatori di sangue a Sesto Fiorentino. L’iniziativa organizzata dal gruppo Fratres Sesto Fiorentino insieme all’Avis Comunale locale, è un ottimo esempio di collaborazione: “Siamo orgogliosi dell’unione tra le nostre due associazioni, ed è un vantaggio avere più teste e più mani per lavorare insieme” spiega il portavoce Bonsi.

Il concorso è finalizzato, oltre che a coinvolgere i giovani in una riflessione sull’importanza della donazione di sangue, anche a portare nei luoghi simbolo della città degli elementi scultorei che ricordino a tutti i cittadini l’importante ruolo di chi partecipa già alla raccolta, non sempre sufficientemente valorizzato. Il dirigente Fratres spiega: “Dopo il vaglio dei bozzetti delle sculture, i lavori verranno mostrati durante la premiazione del 14 giugno, Giornata Internazionale del Donatore di Sangue” e conclude “tutte le dieci opere che quel giorno verranno premiate, saranno realizzate in misura ridotta nei prossimi anni”.