Ostia, Donatorinati sfila alla festa della polizia
In oltre 7mila soci provenienti da tutta Italia

2019-01-24T17:22:45+00:00 30 Settembre 2018|Donazioni|
di Sara Catalini

«Venite a donare, perché ce n’è davvero bisogno» dice Claudio Saltari, presidente di Donatorinati a margine dell’evento di oggi, domenica 30 settembre, in cui ricorre il 50esimo dell’Associazione nazionale polizia di Stato. A Ostia si sono dati appuntamento alle 09:30, oltre 7mila soci provenienti da tutta Italia per onorare l’anniversario dell’associazione partecipando a una sfilata alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Capo della Polizia Franco Gabrielli e il ministro degli Interni Matteo Salvini.

Anche Donatorinati ha preso parte al corteo per promuovere la donazione. A piazza dei Ravennati sul pontile di Ostia Lido, per inaugurare l’inizio della manifestazione, sono intervenuti nell’ordine Claudio Savarese, presidente di Anps, il Capo della Polizia Franco Gabrielli, il presidente Sergio Mattarella seguito dal ministro Matteo Salvini. Tutte le istituzioni hanno ricordato il supporto di Anps alle attività di volontariato come impegno civile che va oltre la divisa.

PREVENZIONE PRIMARIA E PROMOZIONE DEL DONO

Donatorinati per l’occasione ha allestito uno stand per diffondere il tema della donazione dalle 14:00 fino alle 18:00 e parlare direttamente alla cittadinanza e divulgare materiale informativo: «Siamo presenti con Donatorinati in questo evento per offrire anche un altro servizio: il cardiocheck, macchinario che controlla parametri cardiaci facendo prevenzione – spiega a DonatoriH24 il dott. Francesco Castrignanò, dirigente medico e medico superiore della polizia di Stato – Misureremo colesterolo e glicemia, spie importanti per la tutela della salute cardiaca»

«L’iniziativa nasce perché il capo della Polizia Franco Gabrielli, presidente onorario di Donatorinati, ha voluto che anche noi collaborassimo alla migliore riuscita dell’evento per i 50 anni di Anps – spiega a DonatoriH24 Claudio Saltari – L’evento di oggi alla presenza delle istituzioni, è una festa nella quale Donatorinati hanno trovato cittadinanza. Sentiamo la responsabilità di essere la costola della polizia di stato che si occupa di temi di interesse civile, come la donazione. Gabrielli ci ha detto più volte “Il poliziotto donatore sublima la mission del poliziotto, che è quella di essere sempre a disposizione della collettività”. Speriamo di essere tanti».

«Stiamo portando avanti una serie di eventi di formazione e promozione nelle scuole – spiega in occasione dell’evento il segretario nazionale di Donatorinati Riccardo Rossi – Con gli allievi della polizia ci sono stati ottimi riscontri. I giovani ci danno molte soddisfazioni. Abbiamo pensato programmi mirati per loro, vogliamo coinvolgere i ragazzi associandoci alle scuole».

DONATORINATI: DA 15 ANNI A SOSTEGNO DELLA SOLIDARIETÀ

Donatorinati è un’onlus costituita nel luglio 2003 per iniziativa di un gruppo di dipendenti della Polizia di Stato, con lo scopo di promuovere la cultura della donazione di sangue e la solidarietà sociale. L’associazione ha portato avanti tanti progetti di solidarietà nel corso degli anni. Nel 2006  dà vita al “Progetto Desirèe”, che con una raccolta fondi dona al reparto di Ematologia dell’ospedale Moscato di Avellino, un moderno impianto di comunicazione destinato alle stanze di isolamento dei trapiantati. Nel 2015 viene inaugurato il sistema audio-video che abbatte il muro di solitudine che molti pazienti reduci da un trapianto vivono, con l’installazione di una rete multimediale, composta tra l’altro da personal computer e webcam.