Dona EMOzioni arriva a San Foca
Rollo: «Promuoviamo solidarietà»

2018-08-04T06:10:08+00:00 3 Agosto 2018|Donazioni|
di Sara Catalini

“Dona EMOzioni” arriva a San Foca (Lecce). La campagna regionale che promuove la cultura del dono e patrocinata dalla Regione Puglia, punta a sensibilizzare con una serie di eventi itineranti sul territorio. La manifestazione, che ha toccato Polignano, Taranto, Bari, San Severo e ora fa tappa a San Foca di Melendugno, giungerà anche a Mesagne nel mese di settembre, come ultimo giro di boa. Lo scopo è educare alla donazione intesa come scelta di vita soprattutto tra i giovani.

Ieri in tarda mattinata (3 agosto) si è conclusa la conferenza stampa presso la Lega Navale alla presenza di Marco Potì, sindaco di Melendugno, diversi rappresentanti delle istituzioni comunali e delle Asl locali e Giuseppe Rollo, presidente Avis provinciale di Lecce.

Rollo ha rilasciato alcune dichiarazioni a Donatorih24 subito dopo la conferenza, rimarcando il peso che “Dona EMOzioni riveste a livello territoriale e gli scopi con cui è nata l’iniziativa: «La manifestazione è nata l’anno scorso per ricordare le vittime dell’incidente ferroviario Andria-Corato avvenuto il 12 luglio 2016. L’abbiamo poi trasformata in un evento per promuovere la donazione attraverso un percorso itinerante di sei tappe, una per provincia pugliese.  Oggi (4 agosto, ndr) concludiamo l’evento con uno spettacolo di Cabaret. Sia noi come Avis, unitamente al direttore dell’Asl di Lecce e al coordinatore della Struttura regionale per le attività trasfusionali (Src) abbiamo profuso il nostro impegno per continuare a diffondere messaggi di solidarietà, anche visto il periodo sospensione imposto in alcune regioni dal West Nile Virus».

Si continua dunque con un lavoro capillare sul territorio pugliese, che registra dei numeri positivi in merito alla raccolta sangue, nonostante non manchino i problemi connessi alla carenza ematica di luglio e agosto: «In Puglia siamo autosufficienti, in questo periodo riscontriamo un calo tipico dei mesi estivi, ma siamo in linea con le donazioni dello scorso anno, ci attestiamo sulla stessa cifra con una leggera flessione (-0,7 percento). La richiesta di sangue sta aumentando soprattutto a Lecce, dove però possiamo contare sulla specializzazione ospedaliera, la cui competenza ha acuito la fidelizzazione dei donatori. Fino a oggi siamo riusciti a coprire le richieste di vari ospedali e del reparto di ematologia senza problemi».

Per la giornata di sabato 4 agosto è prevista una raccolta sangue in autoemoteca, messa a disposizione dall’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, sul lungomare di San Foca, durante le ore calde del pomeriggio che molti salentini trascorreranno in riva al mare. Sono previsti incontri di formazione riguardo la donazione del sangue per incrementare la sensibilizzazione