Malaria, approvata negli Usa molecola che la “scopre”

2018-07-30T12:43:15+00:00 28 Luglio 2018|Attualità|

Approvato l’utilizzo di una molecola che scopre la malaria in fase dormiente. La Food and Drug Adminstration (Fda), ente statunitense che si occupa dell’immissione in commercio dei farmaci, ha dato l’ok all’uso della tafenochina, che agisce nel fegato e stana la malattia tropicale. La malaria è causa di circa 200 decessi l’anno e si contrae da quattro differenti tipologie di plasmodio, organismi unicellulari che si moltiplicano all’interno dei globuli rossi dell’uomo.

Erano 60 anni che non si dava il via libera a molecole specifiche per combattere la malaria, ora sarà necessario avviare la sperimentazione sugli effetti collaterali a livello del sistema nervoso.

Leggi l’articolo su Fondazioneveronesi.it