Ime in liquidazione, domani sciopero a Roma

2018-07-24T08:00:24+00:00 24 Luglio 2018|Attualità|

Anaao Lazio insieme a Cgil, Cisl e Uil manifestano a Roma il 25 luglio a Roma contro la chiusura dell’IME (Istituto Mediterraneo di Ematologia).  I sindacati si sono dati appuntamento al Ministero della salute per dar vita ad una protesta in difesa dei professionisti dell’Istituto.

Nella sede dell’IME, presso il Policlinico di Tor Vergata, nato nel 2003 come “Fondazione” sotto la spinta dei Ministeri della Salute, degli Affari Esteri, dell’Economia e della Regione Lazio, vengono effettuati trapianti di midollo osseo in bambini affetti da malattie ematologiche provenienti da tutto il mondo.

Ora l’Ente è stato messo in liquidazione e i suoi dipendenti licenziati, in una nota Anaao e i vari rappresentati dello sciopero fanno sapere che non si fermeranno nella protesta: “Governo e Regioni hanno cancellato un’eccellenza internazionale, punto di riferimento per tante persone e tanti bambini di tutto il mondo. Non saranno i lavoratori a pagare le colpe di una gestione sconsiderata e un uso scorretto delle risorse. Dopo varie vicissitudini, compreso il tentativo di trasformazione della “Fondazione” in ‘Agenzia di cooperazione Internazionale’, il disinteresse totale dei Ministeri interessati sta conducendo al disfacimento di un progetto diventato un vero e proprio modello di solidarietà, di cura, di crescita e qualificazione di strutture sanitarie straniere. Soltanto con il trasferimento dei finanziamenti già in essere (Legge di stabilità 2014 etc.), dai
rispettivi Ministeri alla Regione Lazio, si potrà evitare una simile catastrofe ed emergenza sociale”.

Leggi l’articolo su Anaao.it