Il multicomponent all’ospedale di Polla

2018-04-13T07:35:23+00:00 13 Aprile 2018|Attualità|

Il multicomponent arriva anche all’ospedale di Polla, in Cilento. I donatori di sangue del nosocomio “Luigi Curto” potranno dunque usufruire del separatore cellulare che divide il sangue dal plasma.

«Per il “Luigi Curto” ciò è importante come è importante la presenza del trasfusionale. È un servizio fondamentale – ha detto il dottor Carmine Oricchio ad Unicosettimanale.it – come sono fondamentali allo stesso modo altri servizi. La radiologia, il laboratorio analisi, la gastroenterologia ed altri ma il trasfusionale è quello che ricopre giustamente e per ovvi motivi una importanza strategica in un ospedale di emergenza – urgenza. Per quanto riguarda queste metodiche – ha aggiunto Oricchio -abbiamo visto che sul nuovo atto aziendale ospedaliero sono previsti grandi progetti per l’oncologia e l’oncoematologia a Polla, e noi possiamo essere di supporto. Come possiamo supportare i reparti chirurgici per il recupero entro operatorio sempre attraverso questa macchina che uso da 20 anni. Cerco di portare innovazioni – ha concluso il dottore – per ciò che si fa in questo ospedale. Cerco di essere all’avanguardia con la tecnologia e di portare innovazioni dove c’è bisogno».

 

Leggi l’articolo