West Nile Virus, il Centro Nazionale Sangue sospende le misure di sicurezza

2019-12-04T14:44:58+00:00 4 Dicembre 2019|Primo Piano|
di Emiliano Magistri

Assenza di nuovi casi umani di malattia da West Nile Virus. Risultato: stop alle misure straordinarie di sicurezza disposte dal Centro nazionale sangue. È il contenuto, in sintesi, della nuova circolare emessa dallo stesso Cns che, anche in virtù delle attuali evidenze epidemiologiche e dall’andamento climatico stagionale, interrompe le disposizioni di prevenzione che, fino alla fine di ottobre, avevano coinvolto ben 34 province italiane.

Come si legge nel documento, “il criterio di sospensione per 28 giorni resta valido per i donatori che abbiano soggiornato sul territorio di Stati Uniti e Canada in qualunque momento dell’anno”. I responsabili delle strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali dovranno attuare le indicazioni contenute nella circolare, informando i singoli servizi trasfusionali di Regioni e province autonome anche per quel che riguarda la raccolta di cellule staminali emopoietiche da sangue venoso periferico, e le banche di sangue cordonali.

L’ultima misura di sicurezza era stata disposta dal Centro nazionale sangue lo scorso 24 ottobre per la provincia di Savona, la prima della Liguria e la 34esima in tutta Italia.