Promuovere il dono e formare il personale militare
Un protocollo d’intesa tra Avis Nazionale e Ansmi

2019-11-26T16:34:24+00:00 25 Novembre 2019|Attualità|
di Emiliano Magistri

Un accordo per sensibilizzare alla donazione di sangue e plasma, e formare il personale militare su come gestire emergenze e carenze. È quanto prevede il protocollo d’intesa che Avis Nazionale e Ansmi (l’Associazione nazionale sanità militare italiana) sottoscriveranno a Roma domani, mercoledì 27 novembre, nella Sala Koch di Palazzo Madama.

Il documento, che contiene indicazioni su rapporti e strategie da seguire per diffondere la cultura della donazione, vedrà i volontari avisini collaborare con donne e uomini delle nostre forze armate per lavorare e promuovere l’importanza di questa scelta non solo dentro le caserme che si trovano sul territorio nazionale, ma anche tra la società civile.

La locandina che promuove la firma del protocollo d’intesa

Come si legge nel testo, l’Ansmi predisporrà “d’intesa e in collaborazione con Avis e le istituzioni operanti nel settore, gli strumenti idonei a diffondere la cultura della solidarietà e della sicurezza della donazione del sangue e a promuovere la scelta volontaria, periodica, anonima e non remunerata fra il personale militare e la società civile”. In più verranno organizzate una serie di iniziative “volte a fornire la formazione dei rispettivi operatori, anche attraverso lo scambio di esperienze e la realizzazione di corsi specifici”.

Come ha spiegato a DonatoriH24 il consigliere nazionale di Avis e responsabile del progetto, Marco Denti, “l’obiettivo è quello di assicurare ai nostri militari una conoscenza completa del sistema della donazione, più che altro perché quando ci si trova di fronte a qualsiasi tipo di emergenza, sono proprio loro i primi a essere chiamati in causa e a intervenire per aiutare gli altri. Ci auguriamo che la firma di questo accordo sia solo l’inizio di una serie di appuntamenti formativi da organizzare sul territorio nazionale per contribuire a diffondere e consolidare l’importanza del dono”.

Insieme a Marco Denti e al presidente di Avis, Gianpietro Briola, a sottoscrivere il protocollo sarà il Ten. Gen. Francesco Tontoli, presidente dell’Ansmi.