“Salvare la vita è un gioco da ragazzi”
A Perugia il torneo dei giovani Avis

2019-09-20T17:15:58+00:00 20 Settembre 2019|Sport|
di Emiliano Magistri

Un torneo di calcio a 5 per avvicinare i giovani alla donazione e rilanciare, ancora una volta, l’importanza del binomio solidarietà-vivere sano. Si chiama “Salvare la vita è un gioco da ragazzi” e l’ha organizzato per domenica 22 settembre il gruppo giovani dell’Avis di Perugia.

La locandina che promuove l’evento

Riservato alla fascia d’età tra i 17 e i 30 anni, il torneo vedrà impegnate sette squadre che si affronteranno in cosiddetti “gironi all’italiana”, per poi disputare la finale tra le migliori di ciascun girone. Con un obiettivo: coinvolgere sempre più le nuove generazioni nell’attività che svolge quotidianamente l’associazione. “Partecipazione, cittadinanza attiva e corretti stili di vita sono i principi alla base della scelta di qualsiasi donatore – spiega Martina Zurli, responsabile del gruppo giovani dell’Avis Perugia -. Vogliamo far capire che Avis è un qualcosa che può inserirsi nella vita dei ragazzi e essere parte integrante di essa, così come può esserlo la donazione. Comunicare quanto è bello aiutare gli altri, questo è il senso del nostro lavoro”.

Nel corso del torneo, la cui “quota di iscrizione” simbolica ammonta a un euro che, come spiega Martina, “serve solo a pagare l’assicurazione stipulata per dare vita a questo evento”, verranno raccolte le prenotazioni per partecipare alla donazione di gruppo che Avis sta organizzando per la prossima settimana. Ma non solo. “Per il mese di ottobre abbiamo previsto tre giornate, per così dire, di reclutamento per coinvolgere sempre più volontari nelle nostre attività – spiega -. Le date sono quelle del 6, 19 e 26″.