Un esame del sangue per conoscere
l’età ovarica e favorire il concepimento

2019-09-09T18:08:21+00:00 9 Settembre 2019|Primo Piano|

Conoscere quante chance di concepimento rimangono, così da riuscire ad adottare quei provvedimenti utili a tutelare la propria fertilità. E tutto questo attraverso un semplice esame del sangue.

Arriva dall’Institut Marquès la ricerca che potrebbe aiutare tante donne a conoscere la propria reale età ovarica. Per farlo basterebbe un ormone, l’antimulleriano, quello cioè prodotto dalle cellule dei follicoli ovarici: analizzare questo ormone permetterebbe di prevenire o, quantomeno, contenere, problemi eventuali di fertilità. “Tuttavia – spiegano i ricercatori – il tempismo gioca un ruolo determinante”.

Dati ufficiali dell’Istat danno il nostro Paese come quello meno fecondo in Europa. L’età è da sempre un fattore vincolante per quel che riguarda le chance di concepimento: più si va avanti, più si riduce il numero di ovuli disponibili visto l’invecchiamento delle ovaie. Una donna che desidera avere un figlio può richiedere da subito l’esame del sangue al proprio ginecologo: tuttavia, proprio perché il numero dei follicoli decresce con il trascorrere degli anni fino ad esaurirsi con il sopraggiungere della menopausa, è importante non perdere troppo tempo.

Il test del sangue è semplicissimo ed è possibile effettuarlo in qualsiasi giorno del mese.