Veneto, anche Valdagno “Città del dono”
Il progetto delle locali Avis, Aido e Admo

2019-03-15T10:57:33+00:00 14 Marzo 2019|Primo Piano|

Approda anche a Valdagno (Vicenza) il progetto “Città del dono“. Nata a Bassano del Grappa ad opera del bioeticista Giovanni Spitale si amplia ulteriormente la rete di solidarietà legata alla promozione della donazione del sangue. L’iniziativa è stata organizzata dall’amministrazione della cittadina veneta con l’Ausl 8 Berica insieme alle sezioni locali di Avis, Aido e Admo.

“Città del Dono” è infatti un progetto di sensibilizzazione e di informazione sulla donazione di sangue, midollo osseo, organi e tessuti che mira ad impegnare direttamente il Comune delle città che aderiscono come promotore della cultura del dono.

Nel settembre 2017, le tre associazioni di donatori avevano già promosso, con il patrocinio del Comune di Valdagno, la campagna di informazione “Valdagno, città che dona”, rivolta a tutti i cittadini neodiciottenni.

Ora l’attività di sensibilizzazione si estende ed entra in un circuito di diverse città italiane. Dopo Bassano del Grappa, infatti, hanno aderito all’iniziativa Abano Terme (Padova), Taviano (Lecce) e ora anche ValdagnoE il prossimo 30 marzo (ore 10.00 Sala Soster di Palazzo Festari) sarà presentato il progetto a tutta la cittadinanza. 

Il Comune di Valdagno, già nel 2015, tra i primi in Veneto a farlo, aveva aderito alla campagna “Una scelta in comune” attivando la possibilità di dichiarare il proprio consenso alla donazione degli organi al momento del rinnovo della carta d’identità.

«Con l’adesione al progetto “Valdagno città del dono” ora si aggiunge un ulteriore tassello che riguarderà non solo la prosecuzione delle azioni di sensibilizzazione e informazione, ma anche la formazione del personale dell’Ufficio Anagrafe sulle tematiche del dono e delle donazioni» comunicano dalle associazioni di donatori durante la presentazione dei giorni scorsi. Saranno poi coordinate le realtà associative esistenti, «con un’attenzione maggiore alla semplificazione delle procedure per diventare donatori. Infine, nel calendario annuale di attività sarà inserita anche una nuova Giornata Comunale del Dono, opportunamente istituita» concludono.

LE ASSOCIAZIONI DEL DONO

L’Avis comunale di Valdagno conta ad oggi 1.336 soci donatori. Nel 2018 il totale delle donazioni di sangue intero e plasmaferesi è stato pari a 2.047.

Per quanto riguarda Aido, che è attiva a Valdagno dal 1977, gli iscritti e potenziali donatori sono nel complesso 1.730 (circa il 6,3% della popolazione). 

Admo Vicenza, infine, nata all’inizio degli anni ’90, oggi conta circa 25.500 iscritti, di cui circa 750 residenti a Valdagno. I donatori effettivi di midollo osseo provenienti dal polo di Valdagno negli ultimi anni sono stati quattro:  due nel 2008, uno nel 2014 e nel 2018.