Venezia, trend negativo nella raccolta del sangue 

2018-12-02T13:56:28+00:00 2 dicembre 2018|Attualità|

«Le donazioni calano ogni anno – spiega Tito Livio Peressuti, presidente di Avis provinciale Venezia – un fatto preoccupante se consideriamo che un tempo il nostro territorio era un riferimento positivo per la raccolta. Il coinvolgimento delle giovani generazioni non è così scontato». In Veneto, secondo il monitoraggio Avis, nonostante l’esigenza di sangue sia sempre costante, le donazioni calano del 2-3 per cento ogni anno. E a mancare sono soprattutto i donatori giovanissimi. «Stiamo mettendo in campo azioni che ci aiutino a migliorare il rapporto con il donatore — spiega ancora Tito Livio Peressuti – ma puntiamo soprattutto ad uno snellimento delle procedure di prenotazione. In tempi frenetici come quelli moderni avere una certezza sulle tempistiche di donazione rende le procedure più semplici». 

Leggi la notizia su Veneziatoday.it