Un partner donatore?
Cinque buoni motivi per una scelta di cuore

2018-11-08T11:09:19+00:00 8 novembre 2018|Social|
di Gianluca Colletta
Chi dona sangue non sa per chi lo fa, ma sa il perché che c’è dietro al suo gesto. Non saprà mai a chi andrà il sangue, il plasma o le piastrine donati, ma compie questo gesto per un senso di solidarietà per l’intera comunità. In altre parole dona amore e allo stesso tempo merita di riceverne.
Eppure ci sono dei motivi che potrebbero essere quasi scientifici per scegliere come proprio partner, fidanzato o compagno di vita un donatore. Non è solo una questione di carattere, che di certo conta e incide in un rapporto. Eccone alcuni:
  1. Innanzitutto il donatore, affinché qualcuno possa ricevere il suo sangue, deve essere in buona salute. Ogni volta che si reca a un centro trasfusionale, gli vengono controllati tutti i parametri e fatte le analisi del sangue, misurata la pressione e verificato il suo stato di salute generale.
  2. Il donatore non ha malattie sessualmente trasmissibili, in quanto queste sarebbero incompatibili con la normativa in vigore. A ciò si aggiungono anche tutta un’altra serie di patologie, come quelle epatiche, malattie autoimmuni e neoplasie. Insomma, come dire, per essere donatori bisogna essere sani come un pesce e più è alto il numero di donazioni più si gode di buona salute da un periodo più lungo di tempo.
  3. Non c’è solo l’aspetto sanitario però. I donatori generalmente sono persone sensibili, umili, altruiste e che guardano al bene comune. Un fattore indispensabile in un rapporto di coppia, dove troppe volte tende a prevalere un aspetto egoistico ed egocentrico. Avere un partner con queste caratteristiche non è da tutti e sicuramente anche il rapporto amoroso e affettivo ne può beneficiare.
  4. Infine i donatori sono persone che hanno uno stile di vita sano. Sono attenti alla propria forma fisica, perché ci tengono molto a poter continuare nella propria opera di donazione. Sicuramente con loro in coppia si fa una vita salutare e di riflesso si può godere di una buona salute.
  5. Ecco perché avere un partner donatore fa bene al cuore, in tutti i sensi. Se il proprio compagno è in salute, di sicuro, si ha più tempo per godersi la vita insieme!