Emergenza sangue, l’appello di Avis San Gavino

2018-05-03T11:20:27+00:00 4 Maggio 2018|Donazioni|

Resta in emergenza la situazione del sangue a San Gavino Monreale, nel Sud della Sardegna, con l’Avis impegnato ad invitare tutti i donatori e potenziali tali a fare di più. L’associazione ringrazia soci e donatori, come sempre, per quanto fatto finora, sottolinea tuttavia il fatto che in media, in Sardegna, mancano 80 unità di sangue al giorno.

L’Avis locale, inoltre, ricorda a tutti i prossimi appuntamenti con la raccolta sangue: ogni martedì, giovedì e sabato dalle 8 alle 12 all’ospedale di San Gavino; domenica 6 maggio nell’autoemoteca presso la sede Avis comunale di Villacidro, in via Guido Rossa presso la Casa della salute.

«Ringraziamo i nostri soci e tutti i donatori di sangue – leggiamo nel comunicato dell’associazione – che rispondono prontamente ai nostri appelli, purtroppo però la situazione di emergenza ancora non è rientrata.

«La verità, secondo noi, è che nonostante gli sforzi di noi volontari e dei donatori abituali – aggiungono – c’è bisogno di nuovi donatori, pensate che in Sardegna, di media, mancano ben 80 unità di sangue al giorno (unità che di norma, quando disponibili, vengono importate da altre regioni Italiane dalle quali dipendiamo).

«I nostri maggiori sforzi – concludono dall’Avis – sono quindi orientati a fare due cose:

1) Divulgare la “cultura della donazione del sangue” con l’obiettivo di sensibilizzare chi ancora non è donatore.
2) Sensibilizzare chi è già donatore di sangue affinché si sforzi per donare periodicamente e con regolarità.

Aiutateci a raggiungere i nostri obiettivi».

 

Leggi l’articolo